Edizione 2007/2008

angela-finocchiaro

Angela Finocchiaro (Milano, 20 novembre 1955) è un’attrice e comica italiana. Inizia il suo percorso teatrale negli anni settanta, con una esperienza sperimentale Quelli di Grock. Partecipa a vari performance, tra cui il surreale Spariamo alle farfalle, e a molti spettacoli dalla comicità originale e stralunata, come La città degli animali, Giochiamo che io ero, e altri ancora. Attrice teatrale interviene in diverse trasmissioni televisive.  Partecipa al film Ratataplan di Maurizio Nichetti a cui ha fatto seguito Ho fatto splash. Numerose le sue successive incursioni nel cinema; in particolare ha ottenuto un grande successo per l’interpretazione di Maria nel film di Cristina Comencini, La bestia nel cuore, per il quale si è aggiudicata il Nastro d’Argento 2006, il David di Donatello 2006 e il Ciak d’oro 2006 come migliore attrice non protagonista. Il suo secondo David di Donatello le è stato assegnato per il film Mio fratello è figlio unico  di Daniele Luchetti.

claudia-gerini

Claudia Gerini (Roma, 18 dicembre 1971) è un’attrice e cantante italiana. Esordisce nel 1991 in televisione nel programma Non è la RAI, per la regia di Boncompagni, successivamente debutta come attrice nel cinema: i primi film che la fanno conoscere al grande pubblico sono: Viaggi di nozze e Sono pazzo di Iris Blond di Carlo Verdone. Tra gli altri film ricordiamo: Fuochi d’artificio, Tutti gli uomini del deficiente, e altri ancora.

Nel 2008 ritorna a lavorare con Carlo Verdone nel film Grande, grosso e Verdone e, successivamente, prima dell’estate 2009, lancia una seconda carriera parallela a quella di attrice, pubblicando il suo primo album Like Never Before, un disco confezionato dal compagno Zampaglione in cui sono racchiuse cover di colonne sonore dei molti film che la Gerini ha dichiarato esser stati importanti per lei tanto da volerli omaggiare ricantandoli per l’occasione.

Nel 2009 ha cantato nell’ultimo disco di Claudio Baglioni “Q.P.G.A.”, nella canzone “La prima volta”. Nel 2011 ha doppiato Madison Paige nel videogame Heavy Rain per PS3.

gael

Gael García Bernal è un attore e regista messicano. García Bernal è nato a Guadalajara , Messico , il 30 novembre del 1978, figlio di Patricia Bernal, l’attrice ed ex a , e José Angel García, attore e regista . Ha iniziato a recitare a soli un anno e speso la maggior parte dei suoi anni di adolescente ad interpretare personaggi delle telenovelas . Quando aveva quattordici anni, ha si è dedicato ad insegnare a leggere agli indigeni in Messico, lavorando spesso con gli indiani Huichol; nella sua adolescenza, ha preso parte a manifestazioni pacifiche durante la rivolta del Chiapas del 1994. Interprete di numerose pellicole prodotte nel suo Paese è assurto al successo internazionale impersonando il giovane Ernesto Guevara de la Serna in I diari della motocicletta e poi recitando in La mala educación di Pedro Almodóvar. Nel 2010 fa un cameo nella pubblicità della Nike ideata per i mondiali di calcio in Sudafrica, dove interpreta il ruolo di Cristiano Ronaldo in un ipotetico film.

mario-monicelli

Mario Monicelli (16 maggio 1915 – 29 novembre 2010) è stato un regista, sceneggiatore e attore italiano tra i principali esponenti della commedia all’italiana insieme a Dino Risi e Luigi Comencini. Il suo primo film da regista è I ragazzi della via Paal (1935). Il film considerato lo “spartiacque” nella carriera di Monicelli è I soliti ignoti, del 1958, il quale segna l’avvio verso la cosiddetta “commedia all’italiana”. L’anno dopo è la volta di La grande guerra, che vince un Leone d’oro ad ex aequo ed ottiene una nomination all’Oscar al miglior film straniero. Negli anni ’50 assieme a  Steno ha formato una delle storiche una coppia di sceneggiatori del cinema italiano. Nel 1963 Monicelli è autore del film I compagni, il quale varrà la seconda nomination ad un premio Oscar, quello alla migliore sceneggiatura originale. Tra gli altri film di rilievo occorre ricordare L’armata Brancaleone, La ragazza con la pistola (terza nomination all’Oscar), Romanzo popolare (1974) e i primi due capitoli della trilogia di Amici miei (1975, 1982). Caro Michele vale per Monicelli l’Orso d’argento al festival di Berlino nel 1976. Il film successivo, girato nel pieno degli anni di piombo, ne esprime il dramma ispirandosi a un’opera dello scrittore Vincenzo Cerami: Un borghese piccolo piccolo (1977) è un’opera interamente e profondamente drammatica, estranea alle suggestioni tragicomiche delle opere precedenti e successive. Con Il marchese del Grillo, 1981, vince l’Orso d’argento al festival di Berlino del 1982. Negli anni ottanta e novanta, lo sguardo del regista cambia ancora: dal maschilismo di Amici miei si passa all’esaltazione della donna contenuta nell’opera Speriamo che sia femmina (1985), mentre il successivo Parenti serpenti (1991) presenta nuovamente una caustica rappresentazione del modello familiare attraverso la problematicità dei rapporti tra generazioni, culminante in un finale addirittura scioccante.

massimo-cirri

Massimo Cirri (Carmignano, 27 dicembre 1958) è un conduttore radiofonico, psicologo e autore teatrale italiano. Nel 1982 consegue la laurea in Psicologia all’Università degli Studi di Padova. Dal luglio 1983 lavora nei servizi pubblici di salute mentale. Tra gli anni ’80 e gli anni ’90, parallelamente alla sua attività di psicologo, collabora all’emittente libera milanese Radio Popolare come autore e conduttore. Risale a questo periodo la trasmissione Borderline, ideata e condotta, insieme a Cirri, da Sergio Ferrentino. Nel gennaio 1997 Cirri e Ferrentino passano a Radio Rai, dove creano la celebre trasmissione pomeridiana Caterpillar. Nel cast di Caterpillar si aggiungeranno presto Marco Ardemagni e Filippo Solibello, anche loro con precedenti esperienze a Radio Popolare. Oggi Cirri lavora per l’ASL di Trieste, ed è ai microfoni di Radio2, sempre a Caterpillar. Negli ultimi anni, infine, ha collaborato a spettacoli teatrali, scrivendo per Lella Costa.

Il 7 dicembre 2007 è stato insignito dell’Ambrogino d’oro assieme a Filippo Solibello.

Il 26 novembre 2011 presso i laboratori della Scuola Alberghiera Pellegrino Artusi di Riolo Terme L’ AVIS (donatori sangue), gli ha consegnato il riconoscimento ” UN VA A ZEZZ 2011″ .

milena

Milena Vukotić (Nata a Roma 23 aprile 1938) è un’attrice italiana di teatro, cinema e televisione vincitrice di un Nastro d’argento e nominata al David di Donatello. È celebre per le sue interpretazioni in Gran Bollito di Bolognini, Giulietta degli spiriti di Fellini, nella saga Fantozzi di Paolo Villaggio, e più di recente nella serie tv Un medico in famiglia. Ha recitato anche sotto la regia di Lina Wertmüller e di Steno, nonché di Federico Fellini e Silvio Soldini, e ultimamente di Ferzan Ozpetek in due sue recenti opere: Saturno contro e Un giorno perfetto. Dopo aver fatto parte del corpo di ballo del Grand Ballet du Marquis De Cuevas, aiutata da un fisico esile perfetto per la danza, decise di dedicarsi esclusivamente alla sua primaria passione, la recitazione. Poi le numerose commedie degli anni sessanta, assieme a film d’autore dei più prestigiosi registi: Il giovedì (1963) di Risi, Giulietta degli spiriti (1965) e l’episodio Toby Dammit (inserito in Tre passi nel delirio, 1968) di Fellini, i primi due capitoli (1975 e 1982, entrambi di Monicelli) della trilogia di Amici miei, L’arcidiavolo (1966) e La terrazza (1980) di Scola, La bisbetica domata (1967) di Zeffirelli, Il fascino discreto della borghesia (1973) e Quell’oscuro oggetto del desiderio (1976) di Buñuel. Nel 2007 ha vinto il Ciak d’oro alla carriera.

milva

Milva, nome d’arte di Maria Ilva Biolcati (Goro, 17 luglio 1939), è una cantante e attrice teatrale italiana. È una delle più importanti personalità italiane del panorama musicale e teatrale a livello internazionale. Soprannominata la pantera di Goro, faceva parte del trio delle grandi voci femminili degli anni sessanta, con Mina e Iva Zanicchi. È anche nota, grazie ai suoi capelli, come “La rossa” (che è anche il titolo di una famosa canzone per lei scritta da Enzo Jannacci, al quale dedicò l’omonimo album La rossa nel 1980). Popolare in Italia e all’estero, ha trionfato sui palcoscenici di mezzo mondo, ottenendo particolari consensi, oltre che in Italia stessa, soprattutto in Germania, dove tuttora partecipa spesso a spettacoli musicali sui principali canali televisivi. Ha pubblicato con successo dischi anche in Francia, Giappone (26ª tournée nel 2008), Corea, Grecia, Spagna e Sudamerica.

simone-cristicchi

Simone Cristicchi (Roma, 5 febbraio 1977) è un cantautore italiano. Secondo di tre figli, fin da ragazzino si appassiona ai fumetti e dimostra talento: a 16 anni gli viene offerto un contratto come disegnatore di Tiramolla dalla Comic Art ma rifiuta per continuare gli studi al Liceo Classico Francesco Vivona di Roma. Continua però a coltivare sia il talento che la passione imparando l’arte del disegno a china con Jacovitti. Nel 2007 vince il Festival di Sanremo 2007 con il brano Ti regalerò una rosa. Nel 2009 parte il tour “Canti di miniera, d’amore, vino e anarchia” con il coro dei Minatori di Santa Fiora : vengono proposti monologhi e canti popolari che raccontano la malinconica ed al contempo gioiosa vita dei minatori e delle loro famiglie, in equilibrio tra goliardia e commozione. Il tour verrà poi raccontato in un libro ed in un DVD/documentario. Partecipa al Festival di Sanremo 2010 nella sezione Artisti, con il brano Meno male, scritto insieme al rapper Frankie Hi Nrg: il brano giunge in finale ma non entra nello spareggio a tre per la canzone vincitrice. Il 4 giugno vince il Premio Mogol (ex aequo con Edoardo Bennato) per il testo della canzone L’ultimo valzer. Il brano “Genova Brucia” ispirato ai fatti di Genova durante il G8 del 2001 ha vinto il premio Amnesty 2011 indetto dalla sezione italiana di Amnesty International. Oltre che cantautore è scrittore, autore ed interprete di monologhi nonché attore teatrale.