Edizione 2018/2019

Gabriella Gallozzi è giornalista professionista e critica cinematografica. Per ventisei anni a l’Unità nella redazione cultura e spettacoli. Dal 2015 dirige Bookciak Magazine (www.bookciakmagazine.it), quotidiano culturale online dedicato all’intreccio tra cinema e letteratura. Nel 2012 ha ideato il concorso video Bookciak, Azione! (www.premio-bookciak-azione.it), che premia corti ispirati ai libri, evento di pre-apertura delle Giornate degli Autori alla Mostra del cinema di Venezia. Collabora con Radio Articolo 1 come inviata dai festival di Cannes e Venezia. E col magazine tedesco, Enos. Dal 2015 fa parte della giuria del Premio Solinas Per Raitre ha firmato il documentario Le ragazze della nuova Polonia (Storie vere) e collaborato al programma La base. Si è occupata di storia col progetto Voci di donne dalla resistenza (video testimonianze di partigiane). Ha curato il volume Il lavoro o la vita, cinema, salute e ambiente per l’Aamod (Archivio audiovisivo del movimento operaio e democratico).

Maura Morales Bergamm nata a Roma, opera in ambito cinematografico come Direttore della Fotografia e Operatore di Ripresa. Studia Fotografia al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma e lavora con i più noti cineasti italiani come Storato, Catinari, Cianchetti, Calvesi, Pecorini e altri nomi famosi come Thomas Newton Siegel e Laslo Kovacs, sia come Assistente che come Operatore di Ripresa. Inoltre, il suo lavoro può essere apprezzato nei set di grandi registi: Roberto Benigni, Spike Lee, Roberto Faenza, Mario Martone, Gabriele Muccino, Lina Wertmuller, Mario Monicelli. Il suo stile unico si è unito con le visioni cinematografiche di Alessandro D’Alatri, Alessandro Celli, Giovanni Sinopoli, Paola Randi, Roberto Capucci, Gabriele Mainetti, Andres Arce Maldonado, Jonas Carpignano, Simone Gattoni, Alessandro Lunardelli, Annarita Zambrano, Vincenzo Marra. Oggi, Maura Morales estende la propria esperienza di Direttore della Fotografia e Operatore di Ripresa a livello internazionale.

Caterina Carone (Ascoli Piceno, 20 giugno 1982) è una regista, sceneggiatrice e soggettista italiana. Ha iniziato la carriera come documentarista, ottenendo il Premio Solinas, il Premio per il Miglior Documentario Italiano al Torino Film Festival, e una nomination al David di Donatello. Ha poi scritto, diretto e sceneggiato la commedia Fräulein – Una fiaba d’inverno, con Christian De Sica e Lucia Mascino.

Ferran Paredes Rubio nasce a Barcellona nel 1975. Studia fotografia all’IEFC presso l’Universitat Politècnica de Catalunya. Dopo gli studi inizia a lavorare come fotoreporter per testate giornalistiche spagnole tra cui ‘La Vanguardia’ ed ‘El Pais’. Dal 1998 si trasferisce a Londra dove inizia a lavorare come fotoreporter presso l’agenzia di stampa REUTERS. Nel 2003 decide di studiare direzione della fotografia per il cinema e si trasferisce a Roma. Entra al Centro Sperimentale di Cinematografia dove si diploma nel 2006 nel corso di direzione della fotografia diretto da Giuseppe Rotunno (A.S.C., A.I.C.). Partecipa a diversi workshop internazionali di cinematografia tenuti da direttori della fotografia tra i quali: Roger Deakins (A.S.C., B.S.C), Dante Spinotti (A.S.C., A.I.C) e Bruno Delbonnel (A.S.C., A.F.C). Nel 2011 vince il premio per la Miglior Fotografia al Maverick Movie Awards di Hollywood con il film Febbre da Fieno di Laura Luchetti e nel 2015 candidato ai Globo d’Oro per la miglior fotografia nel film Perez di Edoardo De Angelis.

Letizia Lamartire (1987), laureata al Conservatorio dopo aver concluso gli studi di musica e recitazione all’Accademia dello Spettacolo UNIKA di Bari, viene ammessa al corso di regia del Centro Sperimentale di Cinematografia. Piccole italiane è il suo cortometraggio di diploma. Nel 2018 esce la sua opera prima: Saremo giovani e bellissimi,proiettato alla Settimana Internazionale della Critica della Mostra di Venezia e premiato come miglior film al Festival du film italian de Villeupt 2018.

Katja Colja è nata a Trieste. Conclusi gli studi universitari si dedica alla fotografia e come regista inizia a lavorare per la Rai. Si trasferisce poi a Roma dove collabora con Sacher Film e con Dušan Makavejev, oltre a lavorare come assistente alla regia con Vittorio e Paolo Taviani. Realizza vari documentari per i programmi Enigma e La storia siamo noi per Rai3. Ha scritto diversi soggetti e collabora come sceneggiatrice con vari autori. Con il documentario Luci oltre confinericeve il Premio per la regia a Videopolis Film Festival;L’incontroviene presentato al Festival slovenskega filmae al Festival Internazionale Cinema delle Donne; Altromondoè stato selezionato al Festival slovenskega filma, al Festival I Mille Occhie al Karlovy Vary Festival. Per il film C’era una volta la città dei mattiha ricevuto il Golden Nymphis Awardal Festival de Television a Montecarlo e il Silver Magnolia Awardal Television Festival a Shanghai.