Edizione 2011/2012

don

Don Andrea Gallo (Genova, 18 luglio 1928) è un presbitero italiano, fondatore e animatore della comunità di San Benedetto al Porto di Genova. Studiò a Ivrea e venne ordinato presbitero il 1º luglio 1959.

Un anno dopo venne inviato come cappellano alla nave scuola della Garaventa, noto riformatorio per minori. Lì cercò di introdurre un’impostazione educativa diversa, cercando di sostituire i metodi unicamente repressivi con una pedagogia della fiducia e della libertà. Da parte dei ragazzi c’era interesse per quel prete che permetteva loro di uscire, di andare al cinema e di vivere momenti comuni di piccola autogestione, lontani dall’unico concetto fino allora costruito, cioè quello dell’espiazione della pena. Il 4 dicembre 2009 gli è stato assegnato il Premio Fabrizio De André, di cui è stato uno dei più grandi amici, consistente nel Quartaro d’oro, antica moneta della Repubblica genovese. Il premio è stato consegnato presso il salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi di Genova.

Il 17 novembre 2010 è uscito in tutte le librerie il libro Sono venuto per servire, scritto a quattro mani da don Andrea e da Loris Mazzetti, già collaboratore stretto di Enzo Biagi. Sulla quarta di copertina è citata una frase di Mazzetti che si riferisce al centrosinistra: «Peccato che Don sia un prete. Se fosse un politico avremmo trovato il nostro leader».

Don Gallo ha partecipato a La lunga notte, primo album solista di Cisco (ex cantante dei Modena City Ramblers).

Nel 2012 don Gallo ha sostenuto Marco Doria alle primarie del centrosinistra di Genova per la designazione del candidato sindaco, poi vinte dallo stesso Doria.

maria

Maria Venturi (Firenze, 1º agosto 1933) è una scrittrice e giornalista italiana.

Vive a Brescia dove inizia la sua carriera di scrittrice. A soli diciassette anni vince il suo primo premio letterario con una raccolta di liriche. A venticinque invia un racconto all’editore Einaudi. Le risponde Italo Calvino, che la incoraggia a continuare a scrivere.

Si è laureata in lettere antiche, e ama definirsi “scrittrice a luci rosa” ed alterna la carriera di autrice di bestseller a quella di giornalista.

Ha diretto Novella 2000 e Anna e collabora con Oggi, Bella, Il Messaggero. I suoi romanzi, quasi tutti dei bestseller, spesso diventano sceneggiati televisivi di grandissimo successo. Tra questi ricordiamo Incantesimo e Butta la luna, in onda su RaiUno.

rocco

Antonio Rocco Papaleo (Lauria, 16 agosto 1958) è un attore, regista e musicista italiano, noto, in particolare, per la partecipazione a diversi film del regista e attore Leonardo Pieraccioni. Nel 2010 debutta da regista con Basilicata coast to coast, film nel quale è anche attore protagonista. Comico, cabarettista, attore di cinema e teatro, autore, musicista e regista; l’attività di Rocco Papaleo spazia trasversalmente in tutti i campi dello spettacolo. Esordisce in teatro nel 1985 con Sussurri rapidi la cui regia è di Salvatore di Mattia; al cinema, invece, compare per la prima volta in Senza pelle di Alessandro D’Alatri. Prosegue la carriera recitando nella serie televisiva Classe di ferro (1989–1991), nei film Con gli occhi chiusi di Francesca Archibugi, I laureati di Leonardo Pieraccioni, Ferie d’agosto di Paolo Virzì, Barbiere di Rio di Giovanni Veronesi e nel cortometraggio Senza parole di Antonello De Leo, candidato all’Oscar del 1997 e vincitore del David di Donatello dello stesso anno. Nel 2011 interpreta la parte del padre di Checco Zalone nel film di Gennaro Nunziante, campione d’incassi, Che bella giornata. Nel 2012 affianca Gianni Morandi nella conduzione della 62ª edizione del Festival di Sanremo.

simona

Simonetta Marchini detta Simona (Roma, 19 dicembre 1941) è un’attrice italiana. Partecipa nel 1985 al programma di Renzo Arbore Quelli della notte. Nel 1987/1988 su Rai Uno conduce prima Prossimamente non stop con Amelia Monti, poi, insieme a Giancarlo Magalli Pronto, è la Rai?. Dal 1989 presenta per due edizioni consecutive, insieme a Piero Badaloni e Toto Cutugno il programma itinerante di Rai Uno Piacere Rai Uno.

È stata ospite fissa sino al 3 gennaio 2010 della trasmissione RadioRai2 Black Out di e con Enrico Vaime

Ha recitato nell’episodio “Conto Aperto” della famosa sitcom televisiva Camera Cafè.

Tra le numerose cariche istituzionali ricoperte da questa poliedrica donna di spettacolo ricordiamo: dal 1987 ambasciatrice Unicef per l’Italia, dal 1999 sovrintendente del Todi Arte Festival, dal 2000 consulente artistico del teatro Politeama Pratese e direttore artistico dell’annessa Scuola di Musical.

simonetta

Simonetta Agnello Hornby (Palermo, 1945) è una scrittrice italiana naturalizzata britannica.

Nata e vissuta negli anni giovanili in Sicilia, ha conseguito nel 1967 il dottorato in giurisprudenza e si è poi specializzata avvocato minorile e giudice in Inghilterra, dove si era trasferita dopo aver sposato un cittadino inglese. Vive a Londra dal 1972 ed è presidente del Tribunale Special Educational Needs and Disability. Ha fondato nel 1979 uno studio legale nel quartiere londinese di Brixton, che si occupa prevalentemente delle comunità immigrate musulmane e nere e che è stato il primo studio in Inghilterra a dedicare un dipartimento ai casi di violenza all’interno della famiglia. Ha insegnato Diritto dei minori all’Università di Leicester.

Nella puntata del 24 febbraio 2012 de “Le invasioni barbariche” ha dichiarato di aver preso la cittadinanza inglese da circa dieci anni.

Il romanzo d’esordio La Mennulara, bestseller tradotto in dodici lingue, ha ricevuto il 7 giugno 2003 il “Premio Letterario Forte Village”; nello stesso anno, ha vinto il Premio Stresa di Narrativa e il “Premio Alassio 100 libri – Un autore per l’Europa”, ed è stato finalista del Premio del Giovedì “Marisa Rusconi